Foto del profilo di Agnese
Fun Factory insegna negozio Brema

Partiamo da Bologna di giovedì mattina, in una giornata che per essere Novembre non è nemmeno tanto male. Davide, Sara, Alberta e io. Ci aspetta un viaggio verso nord, a Brema per la precisione. Lo scopo del viaggio non sono i mercatini di Natale, che a noi donne del gruppo fanno per la verità una certa gola, ma la fabbrica della Fun Factory, azienda tedesca che inventa, sviluppa, disegna e produce (in Germania e con standard di qualità altissimi) palline vaginali, vibratori, dildo e toys.

Immaginate il mio imbarazzo quando mia mamma mi ha chiesto cosa stessi andando a fare fino a Brema! Vaglielo a spiegare che dei prodotti che vendiamo ci piace conoscere tutto fin nei minimi dettagli 🙂

Superiamo con stile anche i controlli in aeroporto

Superiamo con stile anche i controlli in aeroporto

Dunque partiamo ed arriviamo. E mentre atterriamo scopro che la Germania è proprio come te l’aspetti: verde, con i tetti neri a punta e fredda.
 È rassicurante, viaggiando, poter consolidare i propri stereotipi.

Fabbrica e uffici Fun Factory sul fiume Weser

Fabbrica e uffici Fun Factory sul fiume Weser

E in effetti venerdì, visitando la Fun Factory, possiamo constatare che anche il mito dell’efficenza tedesca più che un mito è proprio una realtà.
La fabbrica e gli uffici si affacciano sul Weser, fiume che attraversa l’intera città. Come accade di frequente nelle architetture del nord Europa si tratta di due edifici di legno e vetro da cui, in via del tutto eccezionale, filtra un sole caldo e luminoso.

Fun Factory: il giro della fabbrica

La nostra giornata procede spedita, un incontro dietro l’altro, precisi, rapidi ed efficaci. Roba che in Italia c’avremmo messo una settimana minimo. Il clima nella zona uffici è informale e rilassato; forse perché è venerdì, ma qualcosa mi fa pensare che sia così anche nel resto della settimana.
Ad ogni modo noi siamo “gli italiani” e tutti ci salutano con un bel “Ciao! buongiorno!”.

fun-factory-fabbrica3

Arredi all’interno degli uffici Fun Factory a Brema

Ci piace stare qui, circondati da prodotti Fun Factory utilizzati come inconsueti oggetti d’arredo e con un intero scaffale di prodotti a disposizione, per poterli osservare e valutare al meglio. Questo vibra troppo, di quest’altro mi piace il colore e così via…
Del resto siamo qui per conoscerli meglio, dobbiamo sacrificarci! 🙂

Approfittando di un momento di pausa, facciamo un giro al piano uffici e ci imbattiamo in una parete coperta da cima a fondo di premi e riconoscimenti, per la maggior parte di design, vinti da Smartball e dagli altri prodotti Fun Factoy.
Quando si dice ricerca e qualità.

Sara osserva con attenzione i premi vinti da Fun Factory

Sara osserva con attenzione i premi vinti da Fun Factory

Verso fine mattinata arriva il momento di fare il giro in fabbrica. Anche qui rimediamo una serie di sorridenti “ciao! buongiorno!”.

fun-factory-fabbrica4

Prodotti in confezionamento all’interno della fabbrica Fun Factory a Brema

Passiamo attraverso il magazzino perfettamente ordinato dove i prodotti sono pronti per essere spediti e arriviamo in produzione dove un po’ ci aspettiamo di sentire qualche odore (tra silicone e coloranti) e invece non si sente niente. Non un solo odore.

La responsabile che ci accompagna ci parla di come avviene la scelta dei materiali e di come anche sotto questo aspetto la qualità per Fun Factory sia sempre al primo posto. E ci insegna un simpatico trucchetto (che prossimamente vi sveleremo) per “testare” la qualità del silicone. A proposito di qualità, anche l’edificio in cui è ospitata la fabbrica è interamente in legno e vetro, ma la cosa che ci lascia di sasso è che anche qui (udite, udite) il pavimento è in parquet. Che classe!

Mentre continuiamo il nostro tour, ben attenti a non urtare nulla, ci imbattiamo in qualcosa di familiare: si tratta delle Smartballs, le palline vaginali che conosciamo molto bene. C’è solo una piccola differenza: le stanno assemblando proprio in questo momento.
Finalmente possiamo vedere come sono fatte “dentro”! Non vi posso svelare nulla, ma il processo di produzione delle Smartballs ci lascia letteralmente affascinati.

Smartballs Duo al termine del processo di produzione

Smartballs Duo al termine del processo di produzione

A fine giornata torniamo in albergo con la gratificante sensazione di aver fatto la scelta giusta. Un’azienda seria, che lavora con passione, che sa quello che fa e lo fa al meglio.
In Europa.
Fun Factory ci hai conquistato! 🙂

Guardate la gamma dei prodotti Fun Factory in vendita sul nostro sito nelle pagine dedicate alla sessualità

PS. Tra i riconoscimenti vinti da Fun Factory c’è anche il Venus Award …non ho potuto resistere allo scatto da “Oscar” 😉

Venus Award vinto nel 2014 da Fun Factory

Venus Award vinto nel 2014 da Fun Factory


Condividi il post sui tuoi social


Chi ha scritto questo post? Agnese

Foto del profilo di Agnese
Nata con la luna nel segno, che altro potevo fare se non collaborare con La Bottega? Creativa e capricciosa come vuole il mio segno zodiacale (Cancro) per Bottega scrivo... tanto e di tutto. In fiera potete riconoscermi da un dettaglio essenziale: sono quella che strascica le "c"!

2 Commenti
  1. Marta Volpini 9 marzo 2016 at 0:29 - Reply

    Vorrei collaborare alla vendita dei prodotti fun factory!
    Mi piacerebbe richiedere info.
    Marta V.

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 1 aprile 2016 at 11:04 - Reply

      Buongiorno Marta, ti rispondo in ritardo qui sul blog ma ho passato la tua richiesta a chi se ne occupa.
      Se non ti hanno ancora contattato per mail, lo faranno molto presto.
      Grazie per il tuo interesse 🙂

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico

Related post