Foto del profilo di La Bottega della Luna
Mooncup quale taglia

Rispondiamo alle domande delle donne sulla coppetta mestruale da ormai 13 anni e evidentemente non siamo state molto brave a rispondere a questa semplice domanda, che rimane sempre la più gettonata: Mooncup quale taglia va bene per me?

Mooncup quale taglia devo comprare?

Cominciamo col dire che scegliere la taglia è semplicissimo.
L’unica cosa che dovete sapere è la vostra età e se avete partorito (ed eventualmente come).

Quando si tratta di scegliere la vostra taglia di coppetta mestruale non serve sapere la quantità di flusso, non conta la lunghezza della vagina.

.

Segui le frecce per sapere se comprare la taglia A o la taglia B

taglie-mooncup-coppetta-mestruale

 

Perché la taglia A è per tutte le donne sopra i 30 anni?

Quello che determina la taglia è quanto tiene il vostro pavimento pelvico. Le due taglie differiscono in diametro di pochissimi millimetri, tanto quanto basta perché la taglia più grande (la taglia A, quella rosa) rimanga ben aderente alle pareti vaginali delle donne che hanno avuto parti naturali o che, comunque, hanno superato i 30 anni.

Allora quando compio trent’anni devo cambiare coppetta?

No, si consiglia di comprare la coppetta più grande a tutte le donne che abbiano compiuto trent’anni perché la coppetta mestruale Mooncup durerà molti anni, fino a 8-10. Se hai trent’anni prevediamo che nei successivi 10 il tuo perineo (la tua muscolatura vaginale) si rilassi naturalmente, come tutti gli altri muscoli del corpo.

Se sei interessata a sapere di più sul perineo e come fare esercizio per mantenerlo tonico ed elastico, puoi leggere questi articoli.

Che taglia devo scegliere se ho avuto un parto vaginale?

Tutte le donne che hanno avuto almeno un parto vaginale (e per vaginale intendiamo non un cesareo) devono comprare la taglia A (rosa).

Che taglia devo scegliere se ho avuto un parto cesareo?

Se hai avuto un parto cesareo e nessun parto vaginale, allora conta la tua età: se hai già compiuto trent’anni scegli la taglia A (rosa); se hai meno di trent’anni scegli la taglia B (verde).
Se dopo un parto cesareo sai di avere comunque un perineo da allenare (perché il peso del bambino durante la gravidanza lo ha messo sotto stress), allora puoi valutare di utilizzare una Mooncup taglia A.

Perché non scelgo la coppetta in base al mio flusso mestruale?

Perché la differenza tra le due misure non è rilevante in quanto a capienza. Secondo le misurazioni ufficiali la coppetta taglia A tiene 29,3 ml mentre la coppetta taglia B tiene 28,8 ml fino all’anello. (Poi in realtà tengono entrambe un po’ di più se consideriamo la capienza fino all’orlo). 0,5 ml di differenza tra le due taglie.

Se consideri che un flusso è considerato normale quando una donna perde dai 35 ml agli 80/120 ml nei 5 giorni di mestruazione… capirai che 0,5 ml a “cambio coppetta” sono davvero nulla.

Invece, la differenza di diametro di 3mm della taglia “grande” è importante per la sua capacità di aderire alle pareti vaginali anche quando i muscoli perineali sono più rilassati. Questo accade di norma col passare degli anni e con le gravidanze.

Adesso è più chiaro? Siamo riuscite a rispondere alla domanda: Mooncup quale taglia devo comprare? A noi sembra di sì, ma se avete ancora dubbi aspettiamo i vostri commenti qui sotto 🙂

Condividi il post sui tuoi social


Chi ha scritto questo post? La Bottega della Luna

Foto del profilo di La Bottega della Luna
Ci occupiamo di intimità e di benessere della donna per diffondere una cultura del femminile più ricca e consapevole a partire dalla conoscenza di sé e del proprio corpo.

2 Commenti
  1. Giorgia 12 ottobre 2017 at 1:13 - Reply

    Mi sono presa una coppetta. Purtroppo però mai usata, perché non riesco ad inserirla. E non è l’unica cosa che non entra,purtroppo. Sto pensando di andare dalla Ginecologa per capire, se è un blocco mentale oppure no. Spero di risolvere, perché mi dispiace non poterla usare.

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 12 ottobre 2017 at 14:16 - Reply

      Buongiorno Giorgia 🙂
      In effetti se, come ci pare di capire dalle tue poche righe, il problema non è legato alla coppetta mestruale ma è di carattere più generale, l’idea di parlarne con un professionista di fiducia ci pare buona. <3
      Potresti anche avvicinarti alle associazioni di donne che si occupano di questi temi per capire meglio di cosa si tratta e come muoverti.
      Noi conosciamo bene l'associazione ViVa
      http://www.associazioneviva.org/
      e l’associazione Cistite.info
      https://cistite.info/

      Spero di esserti stata utile in qualche modo,
      Sara

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico

Related post