Esistono molti tipi di sfera o pallina vaginale per esercitare i muscoli del perineo: singola, doppia, a peso variabile.

Se non hai mai sentito parlare del perineo (detto non proprio correttamente “pavimento pelvico”) e non sai perché sia così importante mantenerlo in salute, possiamo riassumere dicendo che una muscolatura pelvica in salute facilita il parto, previene l’incontinenza e, a tutte le età, regala una vita sessuale più appagante. Per approfondire puoi leggere qui.

Oggi vogliamo brevemente spiegare quando preferire la pallina vaginale singola e come si usa. Faremo riferimento per misure e pesi alla Smartball UNO di Fun Factory, ma il ragionamento vale anche per altri tipi di sfera. Nel fare tutti i nostri ragionamenti la  paragoniamo alla sfera a peso fisso doppia.

La pallina vaginale singola è utile per cominciare perché pesa meno

La pallina singola di Fun Factory pesa 35 grammi, la metà della doppia che pesa invece 70 gr. Questo la rende più adatta per chi vuole cominciare ad allenarsi e non ha già sperimentato importanti segnali di disagio che renderebbero troppo pesante persino la leggera tra le sfere fisse. In questo caso è preferibile un sistema a peso variabile come il Pelviluna Gym. Se ritieni di soffrire di una patologia e/o di avere bisogno di una vera e propria riabilitazione, concorda sempre i tuoi esercizi con una figura professionale specializzata come un’ostetrica, una fisioterapista o una ginecologa*.

Dopo aver fatto qualche mese di esercizio con la sfera singola potresti voler passare alla sfera doppia (Smartballs DUO), sotto ti spieghiamo bene il perché.

L’esercizio base: inserisci e cammina

L’esercizio base consiste nell’inserire la pallina vaginale singola in vagina lasciando fuori il cordino e cominciare a muoversi camminando per pochi minuti al giorno. Noi vogliamo molto bene al nostro perineo e non vogliamo metterlo sotto stress invece che allenarlo gentilmente, quindi cominciamo davvero piano 🙂
Bastano pochi minuti al giorno per cominciare a sentire i primi benefici.
Lavala con acqua e sapone neutro, sciacquala bene e inseriscila in vagina dopo esserti lavata e sciacquata bene le mani. Comincia con 5 minuti di esercizio giornaliero e aumenta il tempo fino a un massimo di 20-30 minuti al giorno.

Un facile trucco per ricordarsi di fare l’esercizio e per non esagerare è quello di mettere la sfera in bagno in un punto in cui la vedi bene quando ti alzi la mattina (davanti alla tazza?), inserirla appena sveglia e utilizzarla per quei pochi minuti che ti muovi per casa prima di uscire. O prima di fare colazione.

Meglio cominciare sempre in casa, in modo da poter estrarre subito la sfera vaginale in caso di disagio.

La pallina vaginale singola può essere utilizzata attivamente per un esercizio del perineo più avanzato

La pallina vaginale singola, al contrario della doppia, ti permette di provare a fare anche gli esercizi di ginnastica perineale “attivi”. Forse avrete sentito parlare, per esempio, dell’esercizio dell’ascensore. Si tratta di esercizi un po’ più avanzati.

Inserite la sfera in vagina e, tenendo leggermente con due dita il cordino esterno, provate a spostare la sfera facendola risalire verso l’alto. Le dita sul cordino vi aiuteranno a capire quanto la state spostando. Più avanti potrete provare a farla roteare. Interessante, vero?

La pallina vaginale singola costa meno

Costa meno di 20 euro, ecco perché spesso viene scelta da chi vuole provare.

La pallina vaginale singola è più corta e non raggiunge la parte profonda della vagina

La pallina vaginale singola, cordino escluso, è lunga 5 cm (la doppia 10 cm).
Cosa significa questo? Le donne che cominciano a usare le sfere vaginali apprezzano molto che sia più corta. Cominciare dal doppio del peso e della lunghezza a volte può spaventare. Naturalmente, è l’ideale per le donne che sanno di avere una vagina corta.
Se però il vostro intento è quello di riattivare la sensibilità della vagina profonda (e migliorare il “sentire” durante i rapporti), vi sarà molto utile anche l’esercizio con le sfere doppie. Queste infatti raggiungono la parte alta della vagina e il solo averle inserite riattiva lentamente la percezione degli strati più alti della muscolatura perineale da parte del sistema nervoso.

E quindi? Quindi non siamo obbligate a usare per sempre un solo tipo di sfera…

Alternare pallina singola e palline doppie

Molte donne utilizzano sia la pallina singola sia le palline vaginali doppie in momenti diversi e con obiettivi diversi.
Per esempio, potresti iniziare con la pallina singola per cominciare gli esercizi (spenderai meno e inizierai con un peso inferiore), per poi passare alla doppia che non solo pesa di più ma che raggiunge anche la parte profonda della vagina. Una volta più esperta potrai riprendere gli esercizi con la sfera singola e provare a muoverla con la sola forza del… perineo!

Se sei molto giovane e sai di avere un perineo ancora tonico ed elastico, potresti saltare la prima parte e iniziare con le doppie per poi usare la singola attivamente.

IMPORTANTE: le sfere/palline vaginali sono utili per esercitare il pavimento pelvico ma NON sostituiscono l’esercizio riabilitativo e NON rappresentano una terapia medica.

Sei pronta per cominciare?

Acquista la pallina singola

Acquista le palline doppie

——

*Vanno bene anche un ostetrico, un fisioterapista e un ginecologo… ma a loro probabilmente mancherà quell’empatia che si prova ad aver “sentito” nel proprio corpo.
Il nostro consiglio è di scegliere un’ostetrica/o che si sia diplomata al corso di Salute Pelvica della scuola SEAO o la docente del corso Paola Greco