Foto del profilo di Agnese

Noi della Bottega ne parliamo e le vendiamo da sempre, ma ultimamente non siamo le uniche.
Immaginate la nostra sorpresa quando abbiamo scoperto che le palline vaginali sono le protagoniste di una delle scene salienti del libro (e film) “Cinquanta sfumature di grigio”!

Sarà per questo che durante le fiere e gli incontri molte di voi si sono avvicinate, alcune ridendo sotto i baffi, altre con interesse, altre ancora leggermente imbarazzate… E proprio incontrandovi alla fiera ci siamo rese conto che sulle palline vaginali e sul loro uso c’è ancora tanta (troppa) confusione.

Per questo abbiamo deciso di fare tesoro di questa esperienza e cercare di rispondere alle vostre domande più frequenti.
Pronte ad entrare nel mondo delle palline vaginali? 🙂

(Psst: se decidete di acquistarle, le trovate nel nostro shop.)

Palline vaginali: cosa sono?

Le palline vaginali sono delle vere e proprie “sfere” di forma e peso variabili che si inseriscono in vagina.
Sono conosciute con molti nomi diversi: palline vaginali, sfere vaginali, sfere della luna, sfere vibranti, palline cinesi, palline da Geisha, Kegel balls.
In commercio se ne trovano differenti modelli che differiscono per forma, peso e utilizzo.

Una delle prime discriminanti al momento dell’acquisto è se sceglierle singole o doppie. Questa scelta dipende da differenti fattori che approfondiremo più avanti.
Riguardo al materiale, le possiamo trovare in metallo, plastica, silicone e in alcuni casi anche in vetro (queste ultime senza cordino).

PALLINE VAGINALI PESO FISSO

Palline vaginali singola e doppia a peso fisso in silicone.

Quelle in silicone sono realizzate in materiale anallergico di grado medico che le rende adatte anche a chi soffre di allergie. Non hanno odore, resistono all’acqua e sono facili da pulire. Inoltre il silicone (che spesso presenta una sorta di sagomatura) garantisce una migliore aderenza alla parete vaginale, facilitandoci nell’utilizzo.
Le sfere doppie in silicone sono collegate tra loro da un sottile lembo dello stesso materiale, mentre quelle in metallo sono collegate da un filo di nylon o di cotone (poco igienico se non rivestito in silicone).

Le sfere di metallo e vetro sono pensate per un utilizzo più ludico (anche se il perineo lavora ugualmente) e dedicate a chi ha già un buon perineo. Il materiale, infatti, rende più difficile trattenerne il peso in caso di perineo rilassato.

Palline vaginali: a cosa servono?

Prima di tutto, le palline vaginali sono le nostre alleate per mantenere elastici i muscoli del pavimento pelvico, poiché da un lato stimolano la contrazione spontanea della nostra muscolatura intima, dall’altro risvegliano le capacità percettive consentendo così al muscolo di ricominciare a lavorare.

Non ci stancheremo mai di dirlo: mantenere elastico (e tonico quando serve) il nostro perineo è importante!

I disturbi del pavimento pelvico collegati all’indebolimento della muscolatura intima riguardano almeno un terzo delle donne. Incontinenza urinaria, prolasso e mancato piacere sessuale possono essere dovuti ad un pavimento pelvico debole.

POSTURA PAVIMENTO PELVICO

La postura scorretta è tra le cause del rilassamento dei muscoli del pavimento pelvico.

Le principali cause del rilassamento dei muscoli del perineo possono essere la gravidanza, il parto, i cambiamenti ormonali dell’avanzare degli anni ed anche il perdere e acquistare peso molto frequentemente.

Anche la postura scorretta è tra le cause, spesso sottovalutata, del rilassamento del pavimento pelvico.
Anche se ad alcune di noi potrà sembrare un problema “da vecchia”, è molto importante esercitare questi muscoli fin da giovani.

Palline vaginali: come funzionano?

Per prima cosa facciamo un bel respiro e rilassiamoci… non riusciremo mai ad inserire le palline in vagina se siamo tese e contratte!

Le palline vanno inserite in vagina in modo che la sfera sia a circa 2 cm di distanza dall’apertura vaginale, in modo che superi il muscolo pelvico e vi si appoggi. Parte del cordoncino sporgerà per il recupero.

Non è necessario fare tutto e subito: se vi sembra difficile cominciare, prendetevi tutto il tempo che vi serve e iniziate le prime volte solo inserendo la prima parte della pallina con estrema delicatezza, utilizzando (se lo ritenete opportuno) un po’ di lubrificante biologico all’acqua.

Ogni pallina vaginale contiene al suo interno una pallina più piccola di peso variabile a seconda del modello. Quando camminiamo, il movimento della pallina più piccola stimola il muscolo pelvico che si contrae per “trattenere” le palline più grandi ed evitare che scendano verso il basso. Si tratta di una contrazione spontanea della nostra muscolatura intima che, nel tempo, ne aumenterà la tonicità. Questo tipo di esercizio viene definito passivo.

Le palline però possono anche essere usate in modo attivo per fare gli esercizi Kegel, facendole salire e scendere attraverso la contrazione volontaria dei muscoli. Per accertarci di contrarre realmente il muscolo del perineo e non l’addominale o i glutei, si può toccare il cordino e sentire se con la contrazione lo sentiamo salire.
Una volta inserite le sfere si posizionano da sole nella maniera corretta e potete utilizzare il cordoncino (che deve rimanere all’esterno della vagina) per sfilarle delicatamente.

Ah! Non è possibile “perderle” all’interno del nostro corpo: l’apertura che collega la parte superiore della vagina con l’utero è molto piccola. Quindi l’uso delle sfere è completamente sicuro. Perfino senza cordino!

Palline vaginali: quanto tempo le tengo su?

In generale non c’è un tempo standard di utilizzo delle palline, ma come in tutte le cose è meglio non strafare!

Lo scopo delle palline è quello di allenare gradualmente il perineo, per cui è fortemente consigliato iniziare con pochi minuti al giorno, aumentando progressivamente la durata dell’esercizio nel corso del tempo.
Come in tutti gli sport, anche in questo caso l’arma vincente è la nostra costanza nell’allenamento.

Altro fattore molto importante da tenere in considerazione è lo stato di partenza del nostro pavimento pelvico. Proviamo a rispondere alle domande contenute nell’infografica e scegliere le sfere adatte a noi. Se abbiamo dubbi o non siamo sicure del nostro stato di salute, consultiamo il nostro professionista di riferimento (ostetrica/ginecologa).

Ognuna di noi sceglierà un prodotto diverso in base all’età, al grado di consapevolezza e di tonicità del perineo, lo stato di salute generale e lo sforzo che è disposta ad affrontare.
Quando la nostra muscolatura sarà sufficientemente tonica per trattenerle, le palline potranno essere indossate anche per più tempo (senza eccedere, mi raccomando!), mentre svolgiamo le nostre attività quotidiane, purché non stiamo sedute!

Nel caso in cui per qualche motivo ci trovassimo a interrompere il nostro allenamento, l’importante è sempre di ri-iniziare in maniera graduale.

Palline vaginali:  piacere o salute?

Una delle domande che ci fate più spesso è: “ma le palline servono SOLO per il perineo?”

Oltre a prevenire problemi come incontinenza e prolasso, una muscolatura pelvica elastica e in salute regala una vita sessuale più soddisfacente, grazie a una migliore capacità di contrazione dei muscoli vaginali e conseguente aumento della sensibilità.
Se volete approfondire leggete questo articolo.

Inoltre non possiamo negare che, per chi ha un perineo tonico, l’inserimento ed estrazione delle palline provochi sensazioni piacevoli, soprattutto in base al diametro delle sfere.
Infine nulla vieta di utilizzare le palline anche nella nostra intimità con il partner, ma prima di sperimentare è meglio provare le palline in solitudine, prendere confidenza con loro e con il nostro corpo e padronanza con i nostri muscoli pelvici e non lasciarci ispirare da letture che rischiano di sviarci un po’.

Tanto per farvi un’idea potete leggere questo divertente articolo di Bettina Zagnoli su Il Fatto Quotidiano.

Palline vaginali: come scelgo le mie?

Nella scelta delle palline non c’è una regola uguale per tutte; abbiamo già detto che ognuna di noi sceglierà un prodotto diverso in base all’età, al grado di consapevolezza e dello stato di salute del proprio perineo. Se vi sta seguendo un professionista, potete chiedere consiglio anche a lei o a lui.

Una domanda che dobbiamo porci quando ci accingiamo alla scelta è se stiamo scegliendo le palline vaginali per fare un percorso di ginnastica perineale o se le vogliamo solo provare.

In generale le palline vaginali si dividono in due categorie: a peso fisso e a peso variabile.
Le palline a peso fisso (da 35g o da 70g) consentono un allenamento del pavimento pelvico nel quale la variabile è solo la durata (da 5 minuti in su a seconda dello stato di salute e dello sforzo che possiamo e vogliamo affrontare). Al contrario, utilizzando sfere a peso variabile si può modificare sia la durata dell’allenamento che il peso, facendo un esercizio più completo.

La scelta di acquistare palline vaginali a 1 o 2 sfere, invece, dipende anche dalla tonicità del nostro perineo (un perineo debole difficilmente riuscirà a sostenere il peso di due sfere, che sono invece consigliate alle donne giovani e a chi ha già un perineo tonico) e da come ci sentiamo maggiormente a nostro agio.

La differenza tra le palline a peso fisso e quelle a peso variabile sta anche nel prezzo.
Le palline a peso fisso infatti sono di fatto più economiche, quindi sceglieremo queste se decidiamo di “fare una prova” e pensiamo di non avere particolari problemi (niente micro-perdite) e non abbiamo ancora partorito.

Se invece pensiamo di fare un percorso di ginnastica riabilitativa perineale dovremo orientarci su palline a peso variabile o sulla conchiglia Pelviluna (che rappresenta l’evoluzione delle palline).

pelviluna

Palline vaginali: fanno al caso mio?

Le palline vaginali sono indicate per tutte le donne: giovani donne, mamme o aspiranti mamme, signore in menopausa e per le più anziane.

Se sei giovane mantenere il perineo elastico ti può aiutare a:
•    avere una vita sessuale migliore
•    evitare lacerazioni durante il parto
•    previene l’insorgere della micro-incontinenza

Se invece hai più di 40 anni o hai già partorito probabilmente sai già perché fanno al caso tuo! 🙂

IMPORTANTE: se ritieni che la tua situazione sia particolarmente compromessa, tieni presente che questi sono ottimi strumenti da affiancare alla consulenza di un professionista, ostetrica, fisioterapista o ginecologo.


Condividi il post sui tuoi social


Chi ha scritto questo post? Agnese

Foto del profilo di Agnese
Nata con la luna nel segno, che altro potevo fare se non collaborare con La Bottega? Creativa e capricciosa come vuole il mio segno zodiacale (Cancro) per Bottega scrivo... tanto e di tutto. In fiera potete riconoscermi da un dettaglio essenziale: sono quella che strascica le "c"!

80 Commenti
  1. cristina 18 giugno 2016 at 12:23 - Reply

    io vorrei fare una domanda. ho 51 anni ho avuto due figli e sono in menopausa. potreste consigliarmi quale sfere possono andare bene per me. il mio perineo non e’ allenato. geazie.

  2. Ada Mizzi 24 luglio 2016 at 3:08 - Reply

    Tra le indicazioni fornite dall’articolo, ho letto che per la ginnastica passiva non bisogna stare sedute ma camminare. Io vorrei sapere, tenendo le palline inserite ma stando seduta, ciò comporterebbe un danno o semplicemente sarebbe inutile?
    Siccome mi sto avvicinando ora all’idea di tonificare la muscolatura pelvica, e da poco ho saputo che esistono strumenti che possono essere di aiuto in tal senso, ma che, stranamente, in una città come Milano, non sono riuscita neppure a reperire nelle varie farmacie come nei negozi di articoli sanitari da me visitati, vorrei sia approfondire l’argomento che trovare punti di vendita fisici dove poterne effettuare l’acquisto, scegliendo tra vari articoli e modelli.

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 27 luglio 2016 at 16:45 - Reply

      Cara Ada,
      grazie per il tuo commento.
      Le sfere vaginali sono pensate per essere utilizzate nel modo più semplice: pochi minuti in movimento.
      A meno che ci siano indicazioni mediche che non te lo consentono, inserire le palline vaginali e non muoverti in sé non provoca “danni”.
      Qualcosa possiamo dire che fanno anche se non cammini. Nel senso che il fatto di percepire un oggetto all’interno della vagina e sentire lo spazio che occupa, come si appoggia ai tessuti e così via aiuta a migliorare la percezione del pavimento pelvico.
      Resta inteso che utilizzarle secondo le istruzioni del produttore rimane la cosa migliore. E che le sfere sono un aiuto che non sostituisce la terapia medica.
      Ancora meglio se tu potessi avere il consiglio di un’ostetrica specializzata in Perineo che ti potrebbe insegnare molti modi differenti per utilizzare le sfere. (E anche altri esercizi senza sfere).
      Stiamo pensando di organizzare un corso con l’ostetrica di riferimento in Italia.
      Se ti iscrivi alla nostra newsletter rimarrai aggiornata anche su questo argomento.
      Spero di esserti stata utile,
      Sara

      PS Se le vuoi acquistare le trovi sul nostro sito qui http://www.labottegadellaluna.it/benessere-del-perineo/ginnastica-vaginale/sfere-della-luna/

  3. Laura 13 ottobre 2016 at 0:06 - Reply

    Salve, ho 34 anni e ho avuto un parto naturale da 20 mesi, ma ancora mi porto dietro il fastidio di piccole perdite di urina anche con uno starnuto, o mentre gioco con il mio bimbo… Il ginecologo mi ha consigliato di fare esercizi pelvici, ma non ho avuto grandi miglioramenti, ora guardando su internet ho scoperto le palline…
    Quale mi consiglia ?
    Magari migliorano anche i rapporti con mio marito, perché a volte provo un po di fastidio,soprattutto all’inizio 🙁
    Aspetto una sua gentile risposta per valutare se acquistare il prodotto e soprattutto senza fare errori, grazie.

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 13 ottobre 2016 at 10:46 - Reply

      Cara Laura, sicuramente riacquisire elasticità perineale ti aiuterà a risolvere i piccoli problemi di perdite e a ritrovare il piacere sessuale.
      Provare a fare gli esercizi per il perineo da sole è sempre difficile. Da un lato, si rischia di non farli correttamente, dall’altro non si riesce a valutare il reale miglioramento.
      Il nostro consiglio è sempre quello di usare gli strumenti (per esempio le palline o gli elettrostimolatori) seguite da una figura professionale specializzata. Anche perché ogni donna ha la sua situazione. Alcune ostetriche si stanno muovendo in questo senso. Così come alcune fisioterapiste.

      Per quello che riguarda quello che puoi acquistare sul nostro sito, potresti comprare il libro sul perineo di Paola Greco che ti da una panoramica generale su tutta la questione. E abbinare l’esercizio con una sfera singola Smartball UNO ricordando che l’esercizio con le sfere è proprio un esercizio di ginnastica e che i risultati sono migliori se lo fai pochi minuti ma con continuità.

      Se vuoi seguirci sulla nostra pagina Facebook e iscriverti alla nostra newsletter potrai rimanere aggiornata sugli incontri con le ostetriche che organizziamo.

  4. Francesca Adami 3 novembre 2016 at 15:57 - Reply

    Ciao, sono Francesca e ho (solo) 21 anni. Dico “solo” perché nonostante la mia ridotta età purtroppo da quando sono piccola soffro di incontinenza da sforzo: in particolare, il problema si presenta in seguito ad una risata particolarmente energica. E vi dirò di più: a volte si tratta di microperdite,altre volte perdo proprio il controllo della vescica. Potete immaginare da soli l’imbarazzo che questa cosa mi ha sempre causato, tant’è che non ho mai preso in considerazione di parlarne con qualcuno per affrontare il problema. Ultimamente ho deciso di prendere in mano la situazione e mi sto informando appunto sulle palline. Pensate che vadano bene anche nel mio caso? Cosa mi consigliate?
    Grazie di cuore
    Francesca

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 4 novembre 2016 at 18:30 - Reply

      Ciao Francesca!
      Grazie per averci scritto.
      Sono felice che tu abbia risate particolarmente energiche 🙂
      Per gli episodi di incontinenza che ne conseguono, invece, il nostro consiglio è di rivolgerti a una professionista specializzata. Non sono molte in Italia ma se lo desideri possiamo provare a cercare la più vicina a te tra quelle formate dalla Corso di Salute Pelvica della Suola Sperimentale di Arte Ostetrica che, a nostro avviso, è ancora la migliore formazione.
      Le palline possono andare bene ma in un caso particolare come il tuo è indispensabile essere seguite. La professionista ti indicherà lo strumento migliore per le tue necessità.
      Ti mando un grandissimo abbraccio <3 <3 <3
      Sara

      PS Alberta ti scriverà presto.

  5. Giovanna 11 novembre 2016 at 22:34 - Reply

    Ciao sono Giovanna.
    Volevo chiedere se ci sono controindicazioni per me che ho la spirale?

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 15 novembre 2016 at 13:43 - Reply

      Cara Giovanna,
      di norma la spirale dovrebbe essere posizionata e con un cordino di lunghezza tale da poter avere rapporti sessuali senza compromettere la funzionalità contraccettiva. Ovvio? 🙂
      In questo senso le sfere non differiscono molto.
      Però dovresti chiedere al tuo ginecologo perché ci sono fattori personali che influiscono e potrebbero farti scegliere un tipo piuttosto che un altro o se utilizzarle oppure no: la lunghezza della vagina e quanto il medico ha tagliato il cordino della spirale, per esempio.
      Inoltre considera che la spirale si può comunque “spostare” in diverse circostanze (per esempio un flusso molto abbondante) e per questo periodicamente si consiglia una visita di controllo.

      Spero di esserti stata utile. Facci sapere se hai bisogno di più informazioni.

  6. Francesca 17 dicembre 2016 at 12:45 - Reply

    Buongiorno! Uso le palline da un paio di giorni, le ho prese doppie da 70gr perché non ho disturbi legati alla tonicità perineale. Le ho usate passivamente (senza abbinarle ad esercizi particolari) camminando a zonzo x commissioni, ogni volta per un’ora e più… ma non le sento! Solo un lieve “gorgoglío delle palline interne e poco ingombro. Inoltre se spingo lievemente le estraggo senza tirare il cordino… cosa significa? Non capisco…. Grazie 🙂

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 9 gennaio 2017 at 15:00 - Reply

      Buongiorno Francesca, usarle passivamente è certamente un buon inizio; l’importante è cominciare 🙂
      I tempi degli esercizi sono importanti e soggettivi e per questo ti consigliamo di rivolgerti ad una professionista specializzata che insieme a te possa valutare la tua situazione attuale, il lavoro da fare e il progresso fatto. E’ sicuramente positivo che tu non ne senta il peso e che non sia un fastidio. Spero di esserti stata utile e se avessi bisogno di più informazioni scrivi a: assistenza@labottegadellaluna.it
      Alberta

  7. Patty 17 dicembre 2016 at 18:00 - Reply

    Sakve, ho 35 anni e ho appena acquistato il prodotto x migliirarevla mia vita sessuale. Vorrei sapere, durante il rapporto si possono usare?

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 13 gennaio 2017 at 11:46 - Reply

      Buongiorno Patty,
      Le palline non possono essere usate contemporaneamente alla penetrazione, ma potete certamente decidere di usarle in coppia nei preliminari insieme.
      Usarle come ginnastica per il pavimento pelvico, può migliorare la tua vita sessuale perchè un pavimento pelvico più elastico renderà la tua e la sua sensibilità percettiva migliore.
      Se avessi altre domande, scrivimi a assistenza@labottegadellaluna.it
      Alberta

  8. silvia 21 dicembre 2016 at 8:25 - Reply

    Buongiorno!! Davvero grazie per la professionalità con cui accompagnate le donne a scoprirsi e a volersi bene !! Vorrei chiedervi un informazione , essendo io di Torino mi chiedevo mi potreste indicare il numero di una brava ostetrica o ginecologa, specializzata in problemi del pavimento pelvico, mi sono trascurata ormai da troppo tempo e avrei davvero bisogno di un colloquio con una esperta di fiducia .
    Grazie ancora
    Silvia

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 13 gennaio 2017 at 11:52 - Reply

      Buongiorno Silvia,
      Non sono molte in Italia ma se lo desideri possiamo provare a cercare la più vicina a te tra le ostetriche formate al Corso di Salute Pelvica della Suola Sperimentale di Arte Ostetrica che, a nostro avviso, è ancora la migliore formazione.
      Appena ho una risposta, ti scriverò via mail.
      E’ un lavoro importante, che richiede costanza ma che da moltissima soddisfazione!
      Alberta

  9. Irene 22 dicembre 2016 at 0:35 - Reply

    Ciao! poco tempo fa ho acquistato le palline in silicone, e, presa dalla curiosità di provarle subito, le ho inserite ed ho provato gli esercizi ,dimenticando però che in quel momento avevo un episodio di candida in corso. Da quel giorno non le ho più utilizzate per paura che possano farmi tornare la candida….sapete dirmi se devo proprio buttarle o se c’è un modo per disinfettarle efficacemente per tornare ad usarle? Soffro di episodi ricorrenti di candida già di mio, non vorrei peggiorare il problema! Grazie

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 13 gennaio 2017 at 12:02 - Reply

      Buongiorno Irene,
      se hai acquistato le palline completamente ricoperte in silicone, le potrai sterilizzare immergendole in acqua bollente per 3/5 minuti. Come si fa per la Mooncup o per le tettarelle dei bambini. Altrimenti puoi lavarla con acqua e detergente intimo, ma risciacquale molto bene perché i residui di sapone in vagina sono irritanti.
      Chiedi alla tua professionista di riferimento quando poterle riutilizzare.
      Buona guarigione.
      Se avessi altre domande, scrivi a assistenza@labottegadellaluna.it
      Alberta

  10. Paola 5 gennaio 2017 at 14:45 - Reply

    Buongiorno!
    Io sono alla mia seconda gravidanza e sono appena entrata nel settimo mese. Da qualche mese mi capita di essere un po’ incontinente quando faccio uno starnuto o un colpo di tosse. Volevo sapere se usandole in gravidanza esiste qualche controindicazione. Grazie mille! Paola

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 16 gennaio 2017 at 9:55 - Reply

      Buongiorno Paola,
      come sai la gravidanza è un momento molto delicato e molto stressante per il nostro perineo. Se usarle in gravidanza o meno, è una domanda che devi rivolgere alla professionista che ti sta seguendo. Valuterete insieme come affrontare questa situazione e i prossimi due mesi.
      Ti facciamo tantissimi auguri per l’arrivo del tuo secondo figlio!
      Alberta

  11. Adriana Nan 14 gennaio 2017 at 11:45 - Reply

    Salve .Mi chiamo Adriana..ho 30 anni e da circa 10 anni sofro di incontinenza urinarie. .non son riuscita a togliermi ancora questo problema…si vive malissimo…la mia è di urgenza anche di sforzo..ho fatto un apuntamento con un bravo urologo per il prossimo martedì sperando che almeno stavolta fosse la volta giusta..sono da Riccione…se mi sa consigliare qualcosa di meglio o se possono andare bene per me le palline scrivetemi x favore…mille grazie

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 16 gennaio 2017 at 9:25 - Reply

      Buongiorno Adriana,
      prendere appuntamento con un professionista è la cosa migliore che potessi fare.
      Puoi parlare con lui dell’utilizzo delle palline come supporto nella tua riabilitazione. Nel tuo caso, gli mostrerei il Pelviluna che ti permette di cominciare con un peso bassissimo e aumentarlo gradualmente. Insieme troverete il percorso migliore per te.
      Se avessi ulteriori domande o approfondimenti, scrivimi a assistenza@labottegadellaluna.it
      Alberta

  12. alex 15 gennaio 2017 at 15:50 - Reply

    abito a Roma e vorrei sapere se sia possibile di avere qui un incontro con la vostra ostetrica per la consultazione e la scelta delle palline e gli esercizi più adatti.

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 16 gennaio 2017 at 9:27 - Reply

      Buongiorno Alex, non abbiamo un’ostetrica personale con cui puoi rapportarti, ma se lo desideri possiamo provare a cercare la più vicina a te tra le ostetriche formate al Corso di Salute Pelvica della Suola Elementale di Arte Ostetrica che rimane, secondo noi, la formazione migliore.
      Alberta

  13. Carla 1 febbraio 2017 at 13:45 - Reply

    Salve, ho 49 anni e ho subito l’asportazione dell’utero un anno fa, il collo l’hanno lasciato così come pure le ovaie. Ora ho un leggero prolasso sia della vescica che dell’ano, le vostre palline possono aiutarmi? Se si, quale tipo? Grazie mille

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 3 febbraio 2017 at 12:25 - Reply

      Buongiorno Carla,
      L’asportazione dell’utero porta spesso con se un prolasso. E’ molto importante lavorare sul perineo al fine di supportare al meglio i nostri organi interni. Ti consiglio il Pelviluna Set Ginastica, perchè non solo ti consente una lenta e più completa progressione coi pesi, ma aumentando di peso non aumenta la lunghezza del prodotto, cosa molto importante in caso di prolasso.
      E’ necessario però che tu veda insieme alla professionista che ti segue se e come lavorare.
      Un caro saluto,
      Alberta

  14. Barbara 15 febbraio 2017 at 16:13 - Reply

    Salve, ho 33 anni e non ho ancora partorito… vorrei scegliere delle palline col peso fisso.. per iniziare. E magari non troppo costose. Potete indicarmi qualche marca facilmente reperibile su internet..? Grazie

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 17 febbraio 2017 at 9:44 - Reply

      Barbara ti metto qui sotto il link delle palline a peso fisso presenti sul nostro sito http://www.labottegadellaluna.it/benessere-del-perineo/ginnastica-vaginale/sfere-della-luna/

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 17 febbraio 2017 at 9:51 - Reply

      Buongiorno Barbara,
      posso e ti parlo volentieri delle palline che trattiamo noi. Abbiamo fatto una scelta selezionando con cura la casa produttrice. A peso fisso abbiamo le Smartballs della Fun Factory. Sono fatte di silicone di grado medico e aiutano nella ginnastica pelvica e anche nella presa di coscienza della propria vagina. La Duo ha infatti una lunghezza che aiuta a “riattivare” i ricettori sensoriali della parte terminale della vagina e in un certo senso a “mapparla”, come diciamo noi 🙂 La scelta va fatta in base alla tua situazione perineale e se sei incerta, parlane con la professionista che ti segue. Se scegli di acquistarle lavora sulla variabile tempo. Comincia tenendole poco tempo e aumenta gradualmente. Rimani in posizione verticale e in movimento.
      Un caro saluto,
      Aberta

  15. Susanna Cossu 18 febbraio 2017 at 9:10 - Reply

    Buon giorno
    Sono Susanna ,io ho avuto 3 figli e mi rendo conto che sia la sensibilità sensuale è diminuita e si presenta l’incontineza urinarie,anche se per ora solo quando ho della tosse o triangolo per ore la pipi .
    Mi piacerebbe acquistare le sfere mi dite come posso fare ,quali e dove ?
    Io vivo tra Ferrara e Modena
    Grazie

  16. Paola 18 febbraio 2017 at 15:00 - Reply

    ciao, si possono usare in palestra durante una seduta di allenamento? addominali, ciclo Cardio e altro?

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 20 febbraio 2017 at 10:35 - Reply

      Buongiorno Paola,
      durante gli allenamenti il pavimento pelvico è già molto sotto sforzo. Valuterei l’aggiunta della palline insieme alla professionista (ostetrica, gieocologa) che ti segue. Buon allenamento,
      Alberta

  17. Virginia 21 febbraio 2017 at 13:24 - Reply

    Salve, mi chiamo Virginia ed ho 21 anni, non ho mai avuto alcun problema nelle mie parti intime, ne ho mai partorito. E credo (per via della vita che faccio) di avere un perineo abbastanza tonico. Volevo sapere se si possono utilizzare le sfere per puro piacere sessuale, esplorando nuove sensazioni (non escludendo il fatto che potrei ugualmente allenare da sola il mio pavimento pelvico) e che magari abbiano un prezzo moderato.
    Quali sarebbero le più adatte a me?
    Grazie per l’attenzione ❤

  18. Francesca 24 febbraio 2017 at 0:02 - Reply

    salve,
    ho 27 anni e ho difficoltà a raggiungere il piacere. in realtà non sono mai riuscita a raggiungere un orgasmo se non fosse per la stimolazione del clitoride e per me questo è un grande sconforto. e’ come se non riuscissi a percepire sensibilità e piacere dentro di me. non riesco a capire se ho un problema da dovermi consultare con qualche medico oppure ho semplicemente bisogno di stimolare il mio perineo. cosa mi consigli?vorrei iniziare a usare lesfere, che tipologia dovrei utilizzare?
    grazie

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 24 febbraio 2017 at 9:47 - Reply

      Ciao Francesca,
      prima di darti qualche “consiglio per gli acquisti”, ci tengo a dirti un paio di cose.
      Innanzitutto noi donne siamo fatte letteralmente ognuna in modo diverso dall’altra. Il modo in cui si dirama il nervo pelvico è diverso da donna a donna. Quindi questo mito che dobbiamo tutte godere in modo uguale e che un orgasmo è meglio dell’altro è decisamente da sfatare. Come ci piace, così va bene 🙂
      D’altro canto è vero che la sensibilità in un certo senso “si allena”. Il sistema nervoso è più sensibile se stimoliamo alcuni punti.
      Per questo, per “risvegliare” la sensibilità nella parte alta della vagina vengono consigliate le sfere doppie. Io questo te lo consiglio fin da subito, anche solo per sperimentare. http://www.labottegadellaluna.it/benessere-del-perineo/ginnastica-vaginale/sfere-della-luna/peso-fisso/

      Un’altra ipotesi, sempre a livello di stimolazione fisica, potrebbe essere il Delight, vibratore studiato e premiato per raggiungere il punto G con estrema facilità.
      http://www.labottegadellaluna.it/catalogsearch/result/?q=delight

      Poi naturalmente, come per tutte le cose, ci sono anche altri piani di lettura.
      Come tu ti immaginerai non posso darti consigli sul piano medico (io non sono un medico ma anche un medico non lo farebbe senza averti mai visto di persona)
      Un’idea potrebbe essere quella di recarti da una buona ostetrica. Noi consigliamo ostetriche diplomate con il corso di Salute Perineale della Scuola Elementale di Arte Ostetrica.
      E/o (ma qui ti sto dando indicazioni per i prossimi anni, non vorrei esagerare :D) intraprendere una strada di ricerca come quella del Tantra. Io amo molto i miei maestri Elmar e Michaela Zadra. Sono speciali. Questo ti aiuta a metterti in contatto con il tuo corpo in un ottica di crescita personale e scoperta del piacere.

      Wow! Spero di esserti stata utile,
      Sara

  19. Elisa 27 febbraio 2017 at 17:00 - Reply

    Salve, mi chiamo Elisa e ho 25 anni ormai 26. Volevo provare ad usare le sfere per aver una maggiore tonicità pelvica. Non mi è chiaro se il mio pavimento pelvico sia tonico o meno,ma di recente sotto prescrizione medica ho effettuato delle lavande vaginali e nonostante tentassi di trattenere all’interno il liquido,fuoriusciva subito tutto. Sono quindi interessata a provare le sfere per vedere se può migliorare la tonicità sia da un punto di vista di piacere sessuale mio e del mio compagno, sia perché volevo provare anche la coppetta mestruale e leggevo che una buona tonicità aiuta a tenere la coppetta in modo corretto. Riuscite a consigliarmi con quali iniziare/provare?
    grazie mille! Colgo l’occasione per complimentarmi del bel sito e del blog, vi ho conosciuto al SANA a Bologna e da lì mi siete stati d’aiuto in molti ambiti 🙂

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 3 marzo 2017 at 10:20 - Reply

      Buongiorno Elisa,
      lavoriamo sempre con molta passione e i complimenti ci fanno molto bene e ci piacciono tanto, grazie 🙂
      Venendo alle sfere, se scegli il Pelviluna, avrai la possibilità di aumentare gradualmente il peso partendo da uno più leggero della singola Smartball Uno. E forse è la situazione più indicata per te.
      https://www.labottegadellaluna.it/benessere-del-perineo/ginnastica-vaginale/set-pelviluna-completo/
      Per conoscere meglio l’argomento ti consiglio il libro di Paola Greco La Salute della Donna. Il Benessere del Perineo. E’ scritto in un modo estremamente chiaro e semplice.
      https://www.labottegadellaluna.it/scuola-elelmentale-libro-la-salute-della-donna-il-benessere-del-perineo.html
      Noi consigliamo sempre si rivolgersi alla propria ostetrica di riferimento per valutare insieme a lei la tua situazione iniziale, il percorso da fare e i progressi fatti.
      Se non ne hai una, ti consigliamo di rivolgerti ad un’ostetrica diplomata con il corso di Salute Perineale della Scuola Elementale di Arte Ostetrica. Sarà sufficiente chiamare la Scuola e ti indicheranno quella più vicina a te.
      Spero di esserti stata utile.
      A presto,
      Alberta

  20. Francesca 3 marzo 2017 at 9:28 - Reply

    Buongiorno, mi chiamo Francesca e ho 32 anni. Ho scoperto con piacere l’esistenza delle palline vaginali per uso salutistico. Sarei interessata ad acquistarle trovando però quelle ideali per me. Non ho ancora affrontato una maternità e un parto. E non nascondo che il parto stesso mi spaventa molto. Soprattutto il post: lacerazioni, punti ecc. Mi considero una sportiva. Ho fatto per tantissimi anni nuoto e attualmente lo facciamo ancora. Mi sento tonica ed elastica ma credo che non sia mai sufficiente, Vorrei un consiglio da voi per l’acquisto del prodotto giusto per me presso il vostro negozio on line. Vorrei utilizzarlo per praticare esercizio e prevenire magari problematiche in futuro e perchè no, anche per provare piacere. Inoltre volevo chiedervi se all’interno della confezione ci sono delle istruzioni per la “manutenzione” delle palline. Come devono essere lavate, dove vanno conservate ecc… Grazie in anticipo per la vostra disponibilità!

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 3 marzo 2017 at 12:16 - Reply

      Buongiorno Francesca,
      un perineo in salute vuol dire un perineo elastico. Ciò significa che non deve essere né ipotonico né ipertonico.
      Non sono un medico e vista la tua sportività e la tua attenzione negli anni alla tua salute,
      ti consiglio di recarti da una buona ostetrica. Lei valuterà la tua situazione iniziale e il lavoro da fare. (e potrà anche rassicurarti su una gravidanza e il parto 😉 ). Se non ne hai una, ti consigliamo di rivolgerti ad un’ostetrica diplomata con il corso di Salute Perineale della Scuola Elementale di Arte Ostetrica. Sarà sufficiente chiamare la Scuola e ti indicheranno quella più vicina a te.
      Potresti valutare l’utilizzo delle Smartball. Con la Smartball Duo puoi per prendere consapevolezza della vagina (mappare, diciamo noi). Toccandoti dall’interno, ti aiuta a percepirla e risvegliare i ricettori sensoriali della parte finale della vagina, migliorando la tua vita sessuale. Se vuoi fare una ginnastica puoi lavorare prima con la Uno e poi con la Duo. Per ogni peso, lavorerai sul fattore tempo. All’interno trovi tutto le indicazioni necessarie cliccando sul prodotto e poi su Maggiori Informazioni.
      https://www.labottegadellaluna.it/benessere-del-perineo/ginnastica-vaginale/
      Spero di averti aiutata,
      Alberta

  21. Gemma 13 marzo 2017 at 18:01 - Reply

    Ciao sono Gemma e ho 59 anni.
    Intorno ai 30 ho avuto con parto naturale 2 figli.A 48 anni sono entrata in menopausa con forti vampate che ancora ho e secchezza vaginale.
    All’ ultima visita , la ginecologa mi detto che ho un prolasso che max tra due anni va risolto con intervento chirurgico.
    Non ho perdita di urine ma mi ha , dato da fare prove urodinamiche.
    Mi chiedo se queste (e quali) palline possono essermi di aiuto.
    Inoltre, ho sentito parlare del metodo pops del dottore Longo, per risolvere in maniera meno invasiva il prolasso …potete dirmi qualcosa in merito?
    Grazie

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 27 marzo 2017 at 18:12 - Reply

      Buongiorno Gemma,
      in una situazione come la tua noi consigliamo sempre di rivolgersi alla propria ostetrica di riferimento, o un’altra ostetrica o fisoterapista che si occupa di pavimento pelvico, per valutare insieme a lei la tua situazione iniziale, e solo successivamente, il percorso da fare e con quali prodotti farlo.
      Se non ne hai una, ti consigliamo di rivolgerti ad un’ostetrica diplomata con il corso di Salute Perineale della Scuola Elementale di Arte Ostetrica di Firenze. Sarà sufficiente chiamare la Scuola e ti indicheranno quella più vicina a te.
      http://www.marsupioscuola.it/
      Il prodotto di cui potresti parlarle per fare esercizio è il Pelviluna https://www.labottegadellaluna.it/benessere-del-perineo/ginnastica-vaginale/set-pelviluna-completo/
      Ho sentito parlare della tecnica d’intervento del dottor Longo, ma non essendo io un medico non posso darti opinioni rilevanti a riguardo, mi dispiace.
      Spero di esserti stata comunque di aiuto,
      Alberta

  22. Elena 24 marzo 2017 at 9:26 - Reply

    Buongiorno sono Elena, ho 32 anni. Sono mamma di una bimba di un anno e mezzo. All’ultima visita di controllo la mia ginecologa ha rilevato un prolasso vaginale I – II grado (cistocele) con lieve incontinenza urinaria. Mi ero preparata al parto con corsi, esercizi ecc, ma il mio parto è stato velocissimo ed inoltre mi hanno dovuto praticare episiotomia. Ora devo iniziare un percorso riabilitativo del pavimento pelvico. Ho contattato alcune ostetriche che se ne occupano. Cosa altro mi consigliate?

  23. Paola 25 aprile 2017 at 20:32 - Reply

    Salve, volevo informazioni sulle sfere. Ho quasi 39 anni, ho avuto tre parti cesarei ed ora ho la spirale. nn ho problemi di incontinenza. vorrei saper quale prodotto mi consigliate.grazie

  24. C 19 maggio 2017 at 22:47 - Reply

    Salve, ho 35 anni e una bimba di 2 anni nata con parto naturale, era di quasi 4 kg e mi hanno dato tanti tanti tanti punti….
    Ho problemi lievi di incontinenza dopo tosse o starnuti e durante e rapporti sento davvero poco, e anche mio marito….
    Ho preso le palline e, anche se ho preso le doppie con un peso di 70gr, le tengo senza problemi. Sto facendo anche gli esercizi consigliati dall’ostetrica….
    Il mio dubbio è che me l’abbiamo ricucita male e che anche con palline ed esercizi non riuscirò a risolvere…cosa ne pensi? Hai qualche consiglio?
    Grazie mille!

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 26 maggio 2017 at 10:35 - Reply

      Carissima,
      è impossibile per noi sapere cosa è successo e in quali condizioni ti trovi. Certamente è vero che in alcuni casi la riabilitazione (intesa in senso generale, non solo le sfere) può portare a un miglioramento lento e inizialmente poco percepibile.
      Nel tuo caso, se hai un dubbio del genere, è fondamentale che tu ti rivolga a un’ostetrica specializzata in perineo.
      Puoi contattare la Scuola Elementale di Arte Ostetrica che ha un corso di salute perineale e può consigliarti una professionista vicino a te.
      http://www.marsupioscuola.it/
      Oppure cercarla anche attraverso altri canali chiedendo espressamente che sia formata in tal senso.
      Un abbraccio forte,
      Sara

      PS anche la mia superava i 4 kg, ti sono vicina 😀

  25. CRISTINA 16 giugno 2017 at 11:08 - Reply

    CIAO SONO CRISTINA, 42 ANNI HO SUBITO UN’ISTERECTOMIA AD APRILE. POSSO UTILIZZARE IL SET DI GINNASTICA PELVICA??

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 4 luglio 2017 at 14:46 - Reply

      Ciao Cristina, se hai subito un’isterectomia è una buona idea cominciare a prendersi cura del pavimento pelvico. Quello che ti suggeriamo è di parlare con un/a professionista esperta di perineo. Se ti serve qualche informazione in più sul prodotto per parlarne meglio con chi ti segue puoi contattarci attraverso la nostra mail di assistenza – assistenza@labottegadellaluna.it. Alberta sarà felice di risponderti. Spero di esserti stata utile pur non avendo risposto direttamente alla tua domanda 🙂

  26. sabina 25 agosto 2017 at 12:24 - Reply

    Buongiorno, volevo comprare le Smartball DUO ma ho letto che sono controindicate nei casi di utero retroflesso?

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 8 settembre 2017 at 10:22 - Reply

      Buongiorno Sabina,
      sono controindicate in caso di utero retroverso.
      Per arrivare allo stesso peso senza avere la stessa lunghezza si può usare la conchiglia Pelviluna Gym. Una sola conchiglia con tre pesi differenti che si associano per variare il peso da usare.
      Scrivimi in privato ad assistenza@labottegadellaluna.it e posso aiutarti a chiarirti meglio le idee sui prodotti.
      Un caro saluto,
      Alberta

  27. Rebecca 26 settembre 2017 at 16:01 - Reply

    Salve a tutti… Ho 26 anni e soffro di vulvodinia, dunque di contrattura del pavimento pelvico. Rapporti impossibili. Queste palline potrebbero aiutarmi?? Ma come faccio ad inserirle se ho dolore forte all entrata? Grazie mille

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 28 settembre 2017 at 9:47 - Reply

      Ciao Rebecca,
      se soffri di vulvodinia sicuramente non ti consigliamo come primo passo l’uso delle palline vaginali.
      Abbiamo fatto qualche tempo fa una bella intervista a Eliana presidente dell’associazione VIVA, Vincere Insieme la VulvodiniA. Nell’articolo (qui sotto il link) trovi anche l’elenco degli specialisti consigliati dall’associazione. Sul fondo trovi un bottone che rimanda ai prodotti del nostro shop che l’associazione VIVA consiglia alle sue associate.
      (Tra l’altro se ti associ hai diritto a uno sconto sul nostro sito).
      Qui l’articolo di cui ti parlavo http://www.labottegadellaluna.it/blog/vulvodinia/

      Spero di esserti stata d’aiuto, Sara.

  28. Elisa 22 novembre 2017 at 5:16 - Reply

    Salve, ho 44 anni e non ho mai avuto un orgasmo, pensate che le palline potrebbero aiutarmi? E se si, quali scegliere?

  29. Stefania 3 gennaio 2018 at 12:04 - Reply

    Buongiorno
    Sono una ragazza di 25 anni che non ha ancora avuto figli.
    È da qualche mese che il mio compagno dice di non provare più piacere con la penetrazione perché ha notato che la mia vagina non “stringe” più come prima. È possibile così all’improvviso? Le palline potrebbero risolvere la cosa?

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 9 aprile 2018 at 10:53 - Reply

      Buongiorno Stefania,
      il pavimento pelvico perde di elasticità con il passare del tempo anche se non ci sono state gravidanze.
      Noi non siamo medici e la cosa migliore sarebbe che tu ti rivolga a una professionista che può valutare la tua situazione e insieme fare un percorso per “recuperare” l’elasticità eventualmente persa.
      Ci sono ostetriche specializzate proprio sul perineo.
      Se ti rivolge alla SEAO -Scuola Elementale di Arte Ostetrica – sapranno indicarti l’ostetrica più vicina a te che ha fatto il corso biennale di salute pelvica.
      Un caro saluto

  30. Cristina 12 febbraio 2018 at 10:31 - Reply

    Buongiorno sono Cristina, ho 65 anni, tre gravidanze di cui l’ultima con parto cesareo. Non ho particolari problemi, tranne che nei rapporti intimi sento poco nella parte alta della vagina. Vorrei sperimentare le palline per verificare lo stato del mio pavimento pelvico, potete indicarmi quali sono più adatte a me?
    Grazie

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 9 aprile 2018 at 11:17 - Reply

      Buongiorno Cristina,
      Non siamo medici e non possiamo dirti quali siano le palline più adatte al tuo pavimento pelvico.
      Mi sento di suggerirti di valutare il Pelviluna, ma è importante che tu faccia questa scelta magari confrontandoti con un’ostetrica esperta sul perineo. Potresti chiedere alla SEAO – Scuola Elementale di Arte Ostetrica – qual’è l’ostetrica più vicina a te fra quelle che hanno terminato il corso biennale sulla salute pelvica.
      Un caro saluto

  31. Letizia 16 marzo 2018 at 9:28 - Reply

    Buongiorno. Mia madre ha 66 anni ed ė incontinente in seguito a 2 mesi di catetere. Potrebbe utilizzare queste palline? Quale consigliereste?
    Grazie

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 4 aprile 2018 at 15:20 - Reply

      Letizia, il nostro consiglio è di rivolgerti al medico di fiducia. Lo diciamo sempre e non ci stancheremo mai. Eventualmente anche a un’ostetrica esperta di perineo.
      Nei prodotti distribuiti da Intimaluna (come il Pelviluna GYM, il lubrificante biologico pelviluna o la stessa Mooncup troverai un coupon per una visita ostetrica gratuita con le ostetriche SEAO).

  32. benedetta 2 aprile 2018 at 14:39 - Reply

    voglio prendere le palline sia vaginali che anali

  33. Silvana 12 aprile 2018 at 15:32 - Reply

    Salve,desidero chiedere informazioni sull’utilizzo personale delle palline.Ho 62 anni e da che ho partorito soffro di secchezza vaginale che mi crea gravi problemi durante i rapporti, dolorosi e fastidiosi,nonostante l’utilizzo di creme lubrificanti.Quesi oggetti potrebbero migliorare il mio problema? inoltre soffro anche di lieve prolasso vescicale.Grazie per la vostra collaborazione.

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 7 maggio 2018 at 11:05 - Reply

      Buongiorno Silvana,
      abbiamo scritto un articolo che parla della secchezza vaginale e che aiuta a comprenderla meglio http://www.labottegadellaluna.it/blog/lubrificante-intimo/
      Sono certa che tu abbia già fatto un tuo percorso di approfondimento a riguardo, ma prova a leggerlo e valutare la possibilità di utilizzare un lubrificante all’acqua che ha innumerevoli vantaggi. Oltre all’essere più sano può essere usato più spesso nell’arco della giornata.
      Non sono un medico e mi sento di consigliarti un incontro con un’ostetrica che valuterà la tua situazione personale e il percorso da intraprendere.
      Fino al 31 Dicembre 2018, all’interno dei prodotti Intimaluna, come il lubrificante, troverai un coupon per una prima visita gratuita con un’ostetrica della Scuola Elementale di Arte Ostetrica. Dovrai solo registrarti e trovare l’ostetrica più vicina a te.
      Buona giornata

  34. Anna 14 aprile 2018 at 19:18 - Reply

    Buongiorno,
    Io ho 34 anni e ho L utero retroverso e ho acquistato la vostra pallina mono. Ho letto dalla domanda di una ragazza che per chi ha l’ utero retroverso le palline sono sconsigliate. Anche la mono? Grazie mille Anna

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 7 maggio 2018 at 11:09 - Reply

      Buongiorno Anna,
      Fun Factory sconsiglia le palline doppie per chi ha l’utero retroverso. Perché più lunghe.
      Sulle istruzioni della Smartball Uno, come puoi vedere tu stessa, non è segnato.
      Buona giornata.

  35. Ila 17 maggio 2018 at 17:24 - Reply

    Ciao, ho 26 anni e ho avuto una bimba lo scorso anno… Vorrei un consiglio su quale tipo di palline siano adatte a me , grazie in anticipo

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 18 maggio 2018 at 10:29 - Reply

      Buongiorno Ila,
      abbiamo scritto un interessante articolo per aiutarvi a scegliere le palline.
      http://www.labottegadellaluna.it/blog/palline-vaginali-come-sceglierle-e-avere-un-perineo-felice-infografica/
      Sono indicazioni generali che diamo rispetto ai prodotti. E’ ovviamente importante che ogni donna valuti la propria condizione fisica e anatomica.
      Il Pelviluna è un prodotto che ha più step di peso permettendoti di partire anche da pesi più leggeri e progredire lentamente. Inoltre acquistandolo avrai in omaggio una visita gratuita con un’ostetrica Seao (specializzata nel pavimento pelvico) con cui potrai valutare la salute del tuo perineo. (omaggio valido fino al 31/12/2018)
      Un caro saluto

  36. Emanuela 3 giugno 2018 at 9:38 - Reply

    Ciao…io soffro di cistiti ricorrenti e probabile vulvodinia (secchezza e bruciori ricorrenti)…ho 36 anni e per ora ancora niente bambini….che palline mi consigli? Grazi

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 6 giugno 2018 at 12:13 - Reply

      Buongiorno Emanuela,
      non sono un medico e penso che nel tuo caso sia molto importante consultarti con una professionista che posso valutare la tua situazione e stabilire insieme a te i passi da fare.
      Sia l’associazione info.cistite che http://www.associazioneviva.org possano aiutarti nel trovare una professionista vicino a te.
      Un caro saluto

  37. Marta 18 novembre 2018 at 17:43 - Reply

    Ciao! ho qualche dubbio sulla scelta del tipo di palline per gli esercizi e vorrei un consiglio 🙂
    Ho 35 anni, da 4 sono sotto terapia farmacologica per la cura di una media depressione con conseguente calo del desiderio. I muscoli vaginali ora sono decisamente sotto tono e vorrei intraprendere un buon percorso di “riabilitazione”. Non ho avuto figli e, a parte essere bassa di statura quindi con un condotto più finito della media 😛 non ho problemi fisici di sorta. Tranne la difficoltà di avere orgasmi, quasi impossibili senza stimolo clitorideo e, anche così, è complesso.
    Sono indecisa tra le sfere a peso variabile e i coni: qual è la scelta più funzionale?
    Grazie di cuore.

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 30 novembre 2018 at 12:09 - Reply

      Buongiorno Marta,
      non siamo medici e quello che posso darti è un consiglio legato alla conoscenza del prodotto.
      Le sfere a peso variabile sono davvero un ottimo prodotto per lavorare sul proprio pavimento pelvico. Permettono di salire molto gradualmente di peso, adattandosi a diversissime condizioni fisiche.
      I coni o le sfere in vetro tendono richiedono una buona elasticità del perineo per lavorarci.
      Ti consiglio di parlarne con l’ostetrica che ti segue e valutare insieme a lei quale sia il percorso migliore per te riguardo il recupero dell’elasticità del tuo pavimento pelvico. Con lei puoi anche affrontare il discorso della sessualità.
      Una sessuologa con cui noi abbiamo lungamente collaborato diceva sempre che l’orgasmo è uno solo e poco importa quale sia la strada e i tempi per raggiungerlo 😉

  38. ROMINA 12 gennaio 2019 at 9:36 - Reply

    Ciao! Sono Romina 45 anni. 2 gravidanze, qualche kg di troppo.
    Mi capita con strarnuti o quando aspetto troppo per fare pipì di avere episodi di incontinenza.
    In più dopo le gravidanze la sensibilità della vagina durante i rapporti è diminuita.
    Quale sfera potrebbe essere più adatta a me??

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 14 gennaio 2019 at 12:18 - Reply

      Buongiorno Romina,
      la cosa migliore è che tu incontri un’ostetrica specializzata sul pavimento pelvico. Noi collaboriamo da anni con la SEAO (Scuola Elementale di Arte Ostetrica) che tiene corsi di specializzazione proprio su questo. Puoi chiamare loro e sentire quale ostetrica lavora sul tuo territorio. Nel frattempo, in base a quello che scrivi, direi che il Pelviluna sia il più indicato per te perchè parte da un peso leggerissimo e ti consente di aumentarlo gradualmente secondo le tue esigenze.
      Rimango a tua disposizione.
      Alberta – assistenza@labottegadellaluna.it

  39. lory 15 febbraio 2019 at 15:25 - Reply

    Posso sapere qualcosa di più su un prodotto?
    ciao scusa puoi aiutarmi
    ho un prolasso della vescica di un grado ,sto usando la conchiglia pelvica e ho notato che all inizio del trattamento riuscivo a tenerla e ora dopo un mese di ginnastica pelvica usando la conchiglia non rimane piu su ma la ritrovo sugli slip. possibile che mi abbia fatto effetto contrario. ?e che differenza c e tra la conchiglia pelvica con pesi graduati da inserire e le palline comuni?

    • Foto del profilo di Alberta
      Alberta 5 aprile 2019 at 11:14 - Reply

      Buongiorno Lory,
      non sono un medico e non posso darti una risposta precisa non potendo valutare la situazione del tuo pavimento pelvico.
      Puoi scrivere a assistenza@bottegadellaluna.it ricordare la problematica e lasciare il tuo cellulare. Ti contatterò personalmente e posso accertarmi che tu faccia un corretto uso del prodotto.
      E’ ovviamente necessario che tu ti confronti con un’ostetrica specializzata nella riabilitazione del pavimento pelvico per comprendere meglio perchè la tua salute pelvica ti sembra peggiorata.
      Un caro saluto,
      Alberta

  40. Melissa 24 maggio 2019 at 20:03 - Reply

    Ma si può usare insieme all’anello anticoncezionale?

    • Foto del profilo di La Bottega della Luna
      La Bottega della Luna 22 luglio 2019 at 18:29 - Reply

      Buongiorno Mellisa,
      non siamo medici, ma conoscendo il prodotto penso che nel toglierle potrebbero spostare l’anello e tu debba poi riposizionarlo bene.
      Ti consigliamo comunque di valutare questa cosa insieme alla professionista che ti segue. 🙂

  41. Monica 19 luglio 2019 at 15:19 - Reply

    Buon pomeriggio, ho 26 anni e vorrei provare le sfere con poco peso. Vorrei iniziare per semplice piacere e vorrei sapere quale sono più indicate. Inoltre volevo sapere se le persone possono notare che uno le indossa ad esempio quando si muovono?? Ci sono movimenti per farle muovere di più??
    O basta camminare o fare la spesa o le pulizie in casa?? Mentre ci si lava si possono tenere?
    Inoltre anche una mia amica vorrebbe provare ma è vergine può o deve sentire là ginecologa??
    Grazie mille

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico

Related post